Vacanze d’estate: andiamo in Madagascar


La stagione estiva è l’ideale, grazie alle ferie più lunghe, per fare un bel viaggio esotico, magari in quello splendido e sorprendente continente che è l’Africa. Le vacanze d’estate in Madagascar significano scoprire una delle isole più grandi del mondo. Immerso nell’Oceano Indiano, a largo delle coste del Mozambico, il Paese africano è raggiungibile con voli diretti in particolare verso Noby Be che partono soprattutto da Roma Fiumicino e Milano Malpensa. La durata del viaggio, quando non ci sono scali in mezzo, si aggira intorno alle 7 ore. Insomma, c’è da passare un bel po’ di tempo in aereo, ma ne vale assolutamente la pena, se l’obiettivo è scoprire questa grande e magnifica isola, dal clima tropicale.

Il Madagascar è una meta molto ambita dagli amanti della natura. Qui, infatti, troviamo l’80% di tutte le specie viventi del pianeta.
Il nostro viaggio virtuale nell’isola dell’Oceano Indiano parte dalla sua capitale, Antananarivo. Assolutamente da vedere sono il Palazzo della Regina e la Residenza Reale (Rova), dichiarati monumenti nazionali.

Chi ama le terme non potrà non fare un salto da Antsirabe: la città è circondata da colline e laghi di origine vulcanica.

La metà turistica più famosa per le vacanze d’estate da queste parti è probabilmente Nosy Be. Si tratta di un’isola circondata da altre isole più piccole, di fronte alla costa ovest. Qui ci sono hotel e resort per tutte le esigenze.

Nosy Be consente ai villeggianti di fruire di una straordinaria natura marina: il fondale corallino non ha eguali nel mondo.  Qui fioccano i centri per il diving, che garantiscono divertimento e professionalità.

Le immersioni nelle acque dell’Oceano possono essere fatte per 12 mesi, ma in particolare tra agosto e settembre si può ammirare il passaggio delle megattere: si tratta cetacei di dimensioni enormi. Ma si possono anche osservare e naturalmente fotografare altre specie come delfini, tartarughe, pesci pagliaccio, pesci angelo, coralli e tantissime altre specie. Perché in Madagascar è la natura la protagonista assoluta.
E la cucina? È molto influenzata da quella francese.  La gastronomia è soprattutto a base di riso, salse, carne, gamberi, verdure e spezie, in particolare il curry.

Autore: darsena